Executive Program – Supply Chain

Executive Program – Supply Chain

Misurare per migliorare

Incertezza nella domanda e flessibilità nei processi di produzione e approvvigionamento. Da qui si parte per ridisegnare una nuova strategia di configurazione e gestione operativa della Supply Chain. I prodotti devono essere sempre disponibili, le scorte sempre sotto controllo, i lotti di produzione sempre più piccoli, i fornitori sempre più integrati, i tempi di consegna rapidissimi e ovviamente il tutto nel contenimento dei costi. Una sfida che chiama il management ad adottare soluzioni progettuali non tradizionali scegliendo un approccio “snello” per eliminare la cosiddetta “coda lunga” eliminando sprechi e ottimizzando le risorse.
Una Supply Chain innovativa capace di mantenere elevati livelli di servizio con differenziazione e multicanalità. Supply Chain in evoluzione quindi, tra mondi reali e virtuali, dove la redditività è sfuggente. Adeguarsi alle regole del gioco è condizione necessaria, ma non sufficiente.
Una proposta quindi mirata per Manager e specialisti di funzione Operations, Logistica, Acquisti e Programmazione, per adottare strumenti organizzativi, tecnologici e innovativi all’altezza delle sfide, per ridurre i costi, ma soprattutto per creare valore.

PROGRAMMA

Conoscere la Supply Chain
Supply Chain: concetti introduttivi e definizioni
Differenze tra logistica – gestione fornitori e Supply Chain management.
I principali processi operativi coinvolti nella Supply Chain
Gestione della domanda (demand management).
Evasione dell’ordine cliente (evasione dell’ordine cliente).
Pianificazione e controllo delle operations.
Gestione del flusso produttivo (manufacturing).
Approvvigionamenti (procurement).
Gestione dei materiali.
Logistica inbound – outbound
L’organizzazione del Supply Chain Management.
Linee guida per la progettazione fisica della Supply Chain.
Lean Thinking: cosa cambia rispetto all’approccio tradizionale.
Il pensiero snello.
Gli sprechi del processo produttivo: saperli
riconoscere per eliminarli.
Gli sprechi oltre il flusso produttivo.
Esercitazione e presentazione di case studies.

Misurare e migliorare la Supply Chain
L’approccio snello al Supply
Chain Management
Catene di Fornitura: definizioni, esempi
Mappatura della catena di fornitura (Value Stream Mapping)
Indicatori chiave (KPI): costo, servizio e qualità di una catena di fornitura
La misurazione dei costi lungo Supply Chain
Le linee guida per il miglioramento della Catena di Fornitura
Identificazione catene di fornitura critiche
Mappatura Current State
Identificazione sprechi
Definizione Future State
Piano di implementazione del nuovo modello di gestione della catena.
Misura delle prestazioni della singola catena.
La gestione dei materiali all’interno della supply chain.
Il flusso della gestione dei materiali. L’effetto Forrester dell’amplificazione della domanda lungo la Supply Chain
Tecniche di gestione dei materiali.
Lotto economico
ROP – Reorder Point, modalità di calcolo ed applicazioni
Gestione a Fabbisogno e DRP (Distribution Requirement Planning).
Strumenti e tecniche Lean di gestione dei materiali
Supermarket, progettazione e realizzazione.
Kanban, esempi e modalità di calcolo.
Altre modalità di gestione dei materiali (SIncro, Kit)
Sistemi di VMI (Vendor Managed Inventory)
L’approccio Lean World Class® come ulteriore miglioramento della Supply Chain.

Esercitazione pratica alla LEAN FACTORY SCHOOL®
Due giorni sul campo per imparare ad azzerare i mancanti in produzione, ridurre drasticamente le giacenze e gli spazi occupati dai materiali mediante l’applicazione del kanban e del supermarket pull system.
Applicare praticamente i principi della gestione snella dei materiali, tramite un percorso esperienziale di due giorni che ricalca le fasi di un vero processo di cambiamento.
Mappatura degli sprechi rilevati in fabbrica, materiali mancanti, spostamenti elevati, scorte, superfici occupate, doppie movimentazioni
Settaggio degli indicatori utili per misurare i miglioramenti: produttività, spazi percorsi, numero di interruzioni, ecc.
Progettazione della gestione dei materiali con realizzazione pratica del modello, logica sincro e sistema a kit; logica kanban e dimensionamento del supermarket con sistema pull system.
Quantificazione dei miglioramenti riconducibili ad ottimizzazioni estese che coinvolgono l’azienda e la Supply Chain a 360°.
Rafforzamento progressivo delle logiche di team-working.

 

Training Specialist

Chiedi informazioni su questo corso

Il tuo ruolo*

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Più info

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close